Ponza mare

Ponza mare: i luoghi più segreti

Se volete visitare Ponza mare e conoscete questa isola come le vostre tasche sarete senz’altro stufi delle solite spiagge!

Non preoccupatevi, noi di Divaluna vi forniremo tutte le informazioni segrete, che gli altri non vi raccontano, di cui avrete bisogno.

Ci sono altre guide online, ma questa, essendo fatta da noi ponzesi DOC, vi assicuriamo che sarà la migliore.

Ma bando alle ciance: addentriamoci subito nei due luoghi più belli e segreti del mare delle isole pontine!

Premessa su Ponza mare

Essensd un’isola, solo via mare si possono scoprire i migliori angoli di Ponza. A tal fine è doveroso precisare che la soluzione migliore per non avere rimpianti è quella di affittare un gommone per passare almeno una giornata in mare. Con una giornata piena si riesce a girare più o meno tutta l’isola, così da avere una visione olistica delle spiagge delle isole pontine.

Noi di Divaluna siamo da sempre i leader del settore noleggio imbarcazioni a Ponza, se quindi decidessi di affittare un gommone ti invitiamo a visitare la nostra flotta.

Le spiagge di Ponza sono in assoluto paradisi del mediterraneo: acqua limpida, natura incontaminata ed una grande varietà di pesci. Chiaramente esistono delle spiagge migliori di cui vi parleremo più in la, ma in generale ci teniamo a consigliarvi questa meta, almeno una volta nella vita, ne vale veramente la pena.

Tutte le cale sono libere, purtroppo alcune non sono facilmente raggoiungibili tramite meravigliosi sentieri che affacciano su panorami unici, le più inesplorate tuttavia sono visitabili solo via mare e sono solitamente scarse di servizi (ma offrono esperienze uniche).

Cala Gaetano

Questa spiaggia sarà senza dubbio una delle vostre preferite se fate snorkeling o se amate le spiagge tranquille dove prendere un po di sole.

In questa cala potrete trovare delle acque limpidissime, di color verde smeraldo. Ma la vera bellezza della cala risiede dentro queste acque: sono infatti tantissime le varietà di pesci e mitili che potrete trovare in questa zona, se amate immergervi non potete perdervela assolutamente.

Ma come abbiamo già accennato è un ottimo posto per chi odia la bolgia estiva, infatti qui non troverete stabilimenti balneari ne servizi, dovrete arrangiarvi come meglio potete. In media il sole batte forte su questo versante fino alle 16.

Molto suggestivo è il percorso che dovrete seguire per arrivare in questa cala: dovrete percorrere circa trecento gradini scavati nella roccia (anche abbastanza impagnativi) ma alla fine della fatica potrete ammirare questo splendido luogo.

Se volete è possibile parcheggiare vicino alla scalinata, ma i posti sono pochi e bisogna cercare di lasciare lo spazio di manovra necessario ai bus, che consigliamo rispetto alle macchine in questo caso.

Bagno Vecchio

Bagno Vecchio, anche noto come La Parata, è il mix perfetto tra il bel mare e una località storica.

Un tempo era la dimora dei galeotti, coloro che erano condannati ad estrarre le pietre per le costruzioni borboniche. Il nome della spiaggia deriva proprio dall’epoca borbonica in cui veniva utilizzata come bagno penale ed i condannati utilizzavano delle reti speciali (le apparate) per dare la caccia alle quaglie.

Ad oggi è ancora presente una piccola necropoli romana molto interessante, benchè i numerosi crolli non permettono più di apprezzarne l’originaria bellezza.

La spiaggia bianca di ciottoli e sassolini si può raggiungere facilmente via mare e via terra, direttamente dalla località Gli Scotti.